Svezzamento

by

Tra i 4 e i 6 mesi si può iniziare lo svezzamento.

Anche questo argomento è molto complesso, ci sono varie teorie, ognuno dice la sua, e come per l’allattamento io consiglio ad ogni mamma di seguire il proprio istinto. Ho allattato Alma esclusivamente al seno fino al compimento del quinto mese, poi ho iniziato uno svezzamento molto rallentato.

Lo svezzamento è molto importante perché il bambino dopo essersi nutrito per mesi esclusivamente di latte deve iniziare a confrontarsi con altri sapori e differenti consistenze. È molto importante che all’inizio gli alimenti vengano introdotti gradualmente per poter verificare la presenza di allergie e per dare la possibilità all’organismo di abituarsi a digerire e smaltire cibi nuovi.

Personalmente sto facendo uno svezzamento abbastanza attento ma non esageratamente ferreo, mettendo insieme i consigli di tre pediatri e consigli di amiche mamme di cui mi fido!

QUINTO MESE: ho iniziato con qualche cucchiaino a merenda di mela o pera grattuggiata. La frutta non e’ considerabile un pasto a sé quindi all’inizio non va a sostituire la tetta!

Se non si ha la possibilità di grattuggiare la frutta fresca, consiglio omogeneizzati Alce Nero che sono ottimi!

Alce-Nero-Baby

SESTO MESE: pasto salato, brodo vegetale fatto di carota e patata (io tutt’ora levo anche l’anima della carota perché assorbe il peggio..) con un cucchiaio di crema di riso o mais e tapioca, un filo di olio di oliva (extra vergine no perché è troppo pesante per loro) e un cucchiaio di parmigiano stagionato 36 mesi (stagionature inferiori creano irritazioni sul visino).

Il pasto salato mia figlia lo ha preferito a cena piuttosto che a pranzo e ho iniziato a introdurlo una volta la settimana, poi due, poi a giorni alterni, poi tutti i giorni. In questo modo lei si è abituata al nuovo pasto e il mio seno a produrre meno latte (io ho avuto una produzione di latte davvero abbondante e in questo modo ho risolto il problema di ingorghi al seno che sono frequenti durante lo svezzamento). Se si soffre di ingorghi consiglio di munirsi di Phytolacca, per me è stata una salvezza durante tutto l’allattamento!

I primi tempi è consigliabile dare solo il brodo vegetale ricavato dalla bollitura della patata e della carota, dopo qualche settimana si può schiacciare la carota e la patata per creare un brodo più denso e sostanzioso.

Semolino-al-latte-e1431696585101

SETTIMO MESE: con lo stesso criterio del pasto salato della sera ho introdotto il pranzo, con l’aggiunta dello zucchino e di una foglia di lattuga nel brodo vegetale.

OTTAVO MESE: ho iniziato a differenziare il pranzo dalla cena seguendo questa tabella

Pranzo:

-2 cucchiai da minestra di sabbiolina condita con olio e parmigiano (sempre stagionato 36 mesi) oppure sugo di pomodoro fresco (pomodorini bio bolliti, sbucciati, passati, con olio e parmigiano), oppure pesto (pochissimi pinoli e pochissimo aglio)

La pasta è meglio a pranzo perché la digeriscono meglio

-formaggino mio

-frutta (pezzetti di mela o pera da ciucciare da sola nel Genius Mebby)

Schermata 2016-12-29 alle 20.59.30

 

Merenda: frutta grattuggiata o yogurt con un cucchiaio di biscotto granulato

 

Cena: minestra di verdura con legumi decorticati o 25 gr di carne bianca frullata; se si prepara la minestra di verdura e legumi non bisogna aggiungere altre proteine, ogni pasto deve avere 25 gr di proteine animali per un totale di 50/60 gr di proteine al giorno.

 

Inoltre questa è la lista delle cose che si possono introdurre di settimana in settimana dall’ottavo mese:

-tutta la verdura compreso il pomodoro

-pastina tipo sabbiolina ½ cucchiaio nella minestra, due cucchiai se da sola

-iniziare con prosciutto cotto e formaggi freschi (stracchino e ricotta), pesce (nasello o sogliola), legumi decorticati;

-differenziazione tra primo e secondo piatto

-condimenti per pastina: olio e parmigiano, pomodoro fresco, pesto

È importantissimo quando mostrano interesse verso il cibo che è nel piatto degli adulti permettergli di fare piccoli assaggi!

-iniziare a fargli mangiare da soli il formaggio molle (con cucchiaio morbido o con le manine dal ripiano del seggiolone)

-yogurt biologico bianco o alla frutta (senza pezzi)

-gelato allo yogurt, frutta o fiordilatte

-dopo il nono mese piccoli assaggi di frutta estiva (sempre uno per volta per vedere eventuali allergie)

-pane e biscotti si possono dare da sgranocchiare da soli ma soprattutto il pane deve essere secchissimo!!!!

-spesso durante lo svezzamento si verificano casi di stipsi, come rimedi naturali si possono dare a fine pasto qualche cucchiaino di omogeneizzato di prugna oppure si fanno bollire delle prugne e si possono dare alcuni cucchiaini dell’acqua di bollitura

IMG_9325

 

NONO MESE: ho introdotto il biberon prima la sera, poi la mattina, 270 ml di acqua Sant’Anna con 8 misurini di Neolatte bio2 e un cucchiaio di biscotto granulato (le dosi variano da bambino a bambino in base al peso e all’età trovate le tabelle di riferimento sulle confezioni del latte). Come scalda biberon ho preso quello casa/auto della Chicco che è ottimo! Mentre per il biberon mi trovo bene con quelli della Avent da 330ml con tettarella 3

prodotto_big(5)Schermata 2016-12-29 alle 23.12.03

Per esperienza personale consiglio le prime sere di far dare il bibe da qualcun altro che conosca il bambino può essere il papà, i nonni o una zia/zio.. spesso se lo da la mamma piangono che vogliono il seno perchè sentono l’odore….di solito è questione di pochi giorni!

Ogni bambino ha esigenze diverse, questo è il metodo che ho seguito io ma sta a ogni mamma seguire le “richieste” del proprio bimbo!

Infine ci tengo a precisare che tutti i prodotti di cui ho parlato sono prodotti che ho usato e che uso abitualmente (nessuno sponsor!)

 

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.