L’Amore ai tempi dei social. Perchè non c’è tempo di Amare.

by

L’amore ai tempi dei social

La mia carriera sentimentale non è delle migliori, e dopo che ho avuto Alma da sola ho iniziato a chiedermi che cosa mi porta sempre a scegliere un certo tipo di uomini. Sicuramente ci metto del mio ma in questi due anni mi sono resa conto che c’è anche una forte componente generazionale.
Parlando con amiche di svariate età, sposate, separate, mamme single, donne single, dai 30 ai 40, mi sono accorta che in amore c’è una problematica comune costante.

Noi donne di oggi oramai ci siamo rese conto che in amore non è fattibile essere mogli, madri e lavoratrici perfette​.

Ce la mettiamo tutta per dare il nostro meglio ma con la consapevolezza che riuscire in tutto non è umanamente possibile. Abbiamo capito che in amore bisogna scendere a compromessi e lottiamo per cercare di fare le cose​ al meglio.

Ci domandiamo come si fa ad amare e spesso ci affidiamo ai social per confrontarci e trovare spunti su come crescere i nostri figli o relazionarci al nostro compagno (se c’è)​.

Amare è un’arte e come tutte le arti bisogna cercare di impararla al meglio.

amoreaitempideisocial

Gli uomini con cui ci confrontiamo spesso dai 30 ai 40 sono uomini che forse perchè hanno più “scelta” sul mercato si prendono più tempo rispetto a noi prima di accasarsi e questo ovviamente ricade sul prendersi delle responsabilità. Di fatto l’uomo ha più tempo rispetto alla donna di procreare quindi l’orologio biologico che spesso attanaglia noi donzelle per i maschi della nostra generazione non è affatto un problema.

Loro infatti possono rimanere sul mercato più a lungo e, in base alla discriminazione sulla base dell’età, hanno più possibilità di trovare una compagna anche molto più giovane.

​Il rovescio della medaglia di questa situazione è che poi si incontrano uomini talmente abituati a stare da soli che trovare uno spazio per una donna non è affatto semplice. ​Figuriamoci per una donna con figli..!

Ci vuole un cuore grande per amare una persona, ce ne vuole uno ancora più grande per amare una persona con figli.

Oggi, in amore, gli uomini sono più schizzinosi e riluttanti a impegnarsi in legami a lungo termine.
“Perchè devo sceglierne una se ne posso averne quante ne voglio?”
Un tempo il matrimonio era importante per entrambe le parti perchè si veniva da situazioni paritarie (era anche un escamotage per scappare da casa diciamo le cose come stanno) mentre oggi è un evento puramente “emozionale” a cui diamo sicuramente più importanza noi donne.

Ma diciamoci la verità, per molti, il matrimonio è solo una scusa per fare una festa!

Il paradosso è che la rivoluzione femminista, che ha emancipato le donne svincolando il sesso dall’etica, ha creato un’economia dove la “merce” essendo abbondante viene ovviamente svalutata.

Gli incontri virtuali (​che oramai vanno tanto di moda come ​tinder,happn eccetera..​) influenzati dal consumismo​,​ hanno ​reso possibili connessioni tra persone geograficamente lontane, e c’è un mercato enorme dove ​sia donne sia uomini​, rendendosi facilmente disponibili, abbassano il livello di qualità generale delle relazioni umane.

In una società dove il materialismo è il valore predominante non c’è da stupirsi se le relazioni umane si ritrovano a seguire lo stesso modello di scambio che regola la vita pratica.

Ma la vita è un’arte e anche l’amore.
 

Come in tutte le arti c’è una parte di teoria e una parte di pratica ma la cosa fondamentale è che come in tutte le arti bisogna “dedicarsi” a ció che si ama o che si pensa di amare.

Come la musica, il cinema o l’arte anche per l’amore bisogna trovare il tempo per dedicarsi alla persona desiderata.
​Ma quanti di noi si dedicano davvero a qualcuno?​
A-letto

E dunque siamo al punto cruciale della questione. La nostra società non ha ancora capito che l’amore è un’arte a cui bisogna dedicarsi perchè tutto il resto ha una priorità!

​Non c’è tempo di amare.​

C’è sempre qualcosa di più importante. Il lavoro, la carriera, i soldi, il successo, i propri interessi. La maggior parte di noi investono le proprie energie in queste cose e non nell’amore. Non si trova nemmeno il tempo di conoscere l’altro. E questo vale anche per i figli. rimandiamo sempre pensando che “tanto c’è tempo” ma non è cosí!

 

L’amore richiede molte energie e porta inevitabilmente a confrontarsi con qualcun’altro o con se stessi.

2

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.