La domenica per una mamma single

by

Diciamoci la verità, noi mamme single siamo sempre di più. A seguito di un divorzio, di una separazione, della morte del compagno o per la mancanza di una figura maschile stabile.

 

Ma quali sono gli ostacoli del quotidiano di una mamma single? Sicuramente il peso di una responsabilità doppia che crea paura e sensi di colpa. E spesso anche un’oggettiva difficoltà economica.

 

Personalmente ho sempre odiato la domenica ma da quando sono mamma single ancora di più.

 

Oggi è la domenica dell’ora legale e io ogni anno da quando abbiamo gli smartphone che si aggiornano da soli mi sveglio che non capisco se sono le 7 e sarebbero le 6 o sono le sette e sarebbero le 8…sta di fatto che ora ho sonno.

Oggi erano tutti al mare, come fossero stati  i primi di settembre, la gente faceva il bagno e in costume si stava bene. Di fianco a me c’era una coppia milanese e dietro credo di avere avuto dei torinesi. La tipica invasione dei nordici della domenica alla ricerca disperata di un raggio di sole.
È stata una di quelle giornate che boh, avrei voluto mandare un po’ tutti a quel paese e non so il perchè. Oggi pensavo all’estate che prima o poi deve finire, questo caldo innaturale un po’ mi innervosisce (anche perchè se lo sapevo non facevo gli armadi ahah) e poi mi guardavo intorno e vedevo tutte queste famiglie e mi chiedevo chissà loro come stanno a casa, quali sono le loro storie.
La domenica sembrano tutti felici ma chissà al lunedí mattina come si svegliano.
Mi piace guardare le persone e provare a immaginare le loro vite. Guardo come si comportano, come sono vestiti, se si guardano negli occhi mentre si parlano e poi penso che di base noi mamme single siamo donne con le palle.
La mamma single vedova purtroppo si ritrova nella situazione non per scelta e deve fare da madre e da padre convivendo anche i primi i tempi con un dolore che deve essere ingestibile.
La mamma single separata a me sinceramente sta un po’ sulle palle perchè da un certo punto di vista ha la fortuna di avere i figli a turni e quindi può permettersi le serate free con le amiche o il week end romantico con l’amore del momento. Certo il rovescio della medaglia è che poi ha a che fare con discussioni quotidiane sulla scelta dell’asilo o della baby sitter, soldi eccetera..
La mamma single sposata…ebbene sí esiste anche questa perchè conosco donne con mariti che stanno all’estero mesi e mesi e ci sono anche mariti che pur lavorando a un metro da casa i figli li guardano un attimo per sbaglio ogni tanto e non sanno nemmeno di averli. Queste donne le stimo perchè convivere con un uomo che mentre tu pulisci il vomito lui se la dorme e anzi tu devi fare anche piano per non svegliarlo ecco io penso che uno cosí lo strozzerei tempo zero e sono poi quelle che mi dicono “beata te che sei da sola”.
La mamma single per scelta. Questa sono io, che non mi sarei mai aspettata quello che mi è successo e per portare avanti una gravidanza da sola ho dovuto rivoluzionare completamente la mia vita e per fare anche solo una serata con le amiche devo tirare su un circo di gente che Moira Orfei mi fa un baffo!
È un periodo di grandi cambiamenti questo, mi sento un po’ come Wendy l’ultima notte nella stanza dei bambini. Chissà se questa notte arriverà Peter Pan a prendermi. Quasi quasi ci spero….. quando tornerò a casa stasera ho una lavatrice ancora da stendere, avrò la sacca del mare da disfare, Alma da lavare e da mettere a letto e poi, forse, riuscirò a farmi una doccia anche io e se non sono troppo stanca posso pensare di telefonare ad un’amica verso le 23 quando il silenzio regnerà finalmente sovrano in casa e potrò sedermi.

Tutte noi mamme single ci ritroviamo a fare da mamma e da papà quotidianamente, nessuno ci da il cambio. Se ci viene l’influenza giochiamo lo stesso. Se abbiamo il ciclo ci facciamo saltare sulla pancia dai nostri figli senza fiatare. Se ci sono da raccogliere mille giochi per terra lo facciamo. Li laviamo, li portiamo a scuola, cambiamo mille pannolini, impariamo a farci le mani, i capelli e la ceretta da sole perchè se ogni volta tirassimo in ballo qualcuno anche per queste cose dovremmo chiedere un mutuo.

Siamo dei veri e propri ninja! Nelle due ore del pisolino riusciamo a pulire casa, lavare, stendere, farci la doccia, fare la cacca, farci la piega e magari anche la ceretta e le unghie.

Però sinceramente, dal profondo del cuore, arrivare a sera e vedere i nostri nani che dormono sereni nei loro lettini e sapere che ce la stiamo facendo da sole, non è la sensazione più bella del mondo?

Per me sí.

10
No tags 2 Comments 10
2 Responses
  • Silvi
    Gennaio 11, 2019

    Non so se ti può consolare, cmq io sono mamma separata, con ex marito che vive in Inghilterra. Quindi discussioni da Mamma single separata + le 12 (000) fatiche di Mamma single x scelta + il tuo bimbo che ti dice :”tu mi fai felice, ma il papà di più” 😨😒
    Ma tanto sai che tu per lui sei la persona più importante al mondo come lui lo è per te.
    Questa per me è la sensazione più bella al mondo 💕
    Grazie x avermici (si scrive così?! Ah ah ah!) fatto pensare, mi ha fatto piacere leggere questo post
    Silvi

    • Martina
      Gennaio 22, 2019

      <3

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.