Ibiza magica

by

Quando si parte per un viaggio non si sa mai dove si va e cosa può succedere.

Ci sono talmente tante variabili che per quanto uno si organizzi, ci può sempre essere qualcosa che non va proprio come ce lo aspettavamo. Però ci sono anche piacevoli sorprese… come è successo a noi in questo nostro ultimo viaggio a Ibiza.

Eivissa, è conosciuta per lo più per i suoi aperitivi sulla spiaggia e per le sue meravigliose discoteche. Ma Ibiza non è solo questo. È un’isola meravigliosa tutta da scoprire, per me è stata assolutamente magica!

Ibiza è magica per l’aria che vi si respira, sopratutto all’alba e al tramonto, e per tutta una serie di luoghi meno conosciuti non frequentati dalle orde di giovani in vacanza.

Ibiza, l’Isla Blanca

Sull’isola si corre in macchina su strade ondulate il cui ciglio è delimitato da bassi muretti di pietra che proteggono oliveti, mandorli, vigne e greggi di pecore.

Oltre alle splendide baie e le località turistiche sulla costa, c’è infatti un’altra Ibiza, caratterizzata da una campagna rurale con antiche tradizioni.

Prendendo stradine che sembrano scontate spesso ci si imbatte in scene che valgono un viaggio: distese di prati fioriti il cui profumo inonda l’anima, distese di pini intrisi dal profumo di mare, pastori assorti all’ombra di un ulivo mentre le loro caprette sotto il sole di primavera pascolano libere, paesini immersi in un silenzio quasi assordante dove quelle casette dai colori tenui sembrano pietre preziose al sole, e tramonti… tramonti che ti zittiscono.

Pura poesia insomma.

Abbiamo scelto un paesino a nord dell’isola come base per il nostro viaggio, Sant Miquel. La zona è molto tranquilla e a fine maggio abbiamo trovato una temperatura fantastica e pochi turisti, tutti stranieri. Pochi giovani (erano tutti al sud per l’apertura delle discoteche) e tante famiglie o coppie in cerca di relax.

Da questo paesino noleggiando una macchina abbiamo potuto girare per numerose calette tranquille e visitato paesini carini come Sant’Eulalia del Rio e Santa Gertrudis.

 

Hippy Market

Ibiza vanta profonde radici artistiche che risalgono ai primi anni ’60, quando artigiani, pittori e designer affollavano l’isola per sperimentarne la sua atmosfera unica, i suoi tramonti mozzafiato e la libertà di espressione. Tutto questo si esprime ancora oggi attraverso i mercati che si tengono sull’isola, dove si possono acquistare capi di abbigliamento, gioielli e manufatti artigianali.

Vicino a Sant’Eulalia del Rio tutti i mercoledì ad Es Caná, c’è il famosissimo Hippy Market di Punta Arabi,  è stato molto divertente fare un po’ di shopping alternativo tra le bancarelle tutte colorate e la musica degli hippy!

Il mercato è diviso in aeree, c’è anche la zona food e una zona per i bambini, innumerevoli bancarelle formano capannelli all’ombra dei pini, sui tanti sentieri che si snodano tra i bungalow.

Il mercato hippy è caratteristico perchè è pieno di articoli non solo locali ma provenienti da tutto il mondo, molti di questi fatti a mano.

Inutile esprimere la mia felicità nel vedere tante meraviglie messe insieme, scegliere che cosa comprare è stato davvero difficile perchè avrei preso quasi tutto!

Es Vedrà, miti e leggende

Ovviamente in questo soggiorno nell’Isla Blanca non poteva mancare una cena al tramonto di Cala d’Hort, di fronte all’isoletta magica di Es Vedrà che gode di una storia davvero magica!

Di tutta l’Isla Blanca, Es Vedrà sembra essere il luogo più suggestivo e magico.

Pare che sia infatti il terzo campo magnetico della Terra, dopo il Polo Nord e il triangolo delle Bermuda, e uno dei più importanti campi energetici a livello mondiale. Qui bussole e uccelli perdono completamente l’orientamento a causa della presenza sull’isola di metalli e minerali particolari che interferiscono con questi strumenti.

 

Il mito inoltre racconta che Es Vedrà fosse la dimora di sirene e ninfe marine che Ulisse incontrò nella sua Odissea.

Ma l’ultima credenza su Es Vedrà è forse quella più interessante e affascinante poiché alcuni ritengono che faccia parte della città sommersa di Atlantide anche se ancora oggi non ci sono certezze in merito, ecco perchè questo sembra essere tutt’oggi uno dei segreti più misteriosi di Ibiza.

 

Sedersi sugli scogli e ammirare il sole che tramonta dietro quest’isola a forma di drago è una sensazione davvero magica, sicuramente da provare!

 

Inutile dire che è stato un viaggio davvero meraviglioso, sicuramente il regalo di compleanno più azzeccato che mi sia mai stato fatto (perchè si, questo era!) quindi sicuramente quei tramonti avranno un posticino ancora più speciale nel mio cuore!

 

Questi siamo noi, fotografati da Alma (come potete vedere dai piedini cicciosi che spuntano in basso alla foto).

 

 

 

 

1
No tags 0 Comments 1

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.