Goldozi: l’eleganza afgana a Milano

by

Goldozi: l’eleganza afgana a Milano

Nel precedente articolo su Goldozi ho cercato di spiegare il più possibile che cosa è il ricamo per una donna e nello specifico che cosa significava e cosa significa oggi ricamare e quindi poter lavorare, soprattutto per una donna in Afganistan.

Backstage Goldozi con Hassina Ghani

Dopo questa settimana torno a casa con il cuore pieno di emozioni e gli occhi ancora fissi su quegli sguardi. Ognuna di loro potrebbe scrivere un libro intero sui dolori, le rinunce e le frustrazioni subite in una vita vissuta in un paese che ancora oggi è in guerra.

Ci siamo riunite in una hall di un hotel nel cuore di Milano, per salutarci e dirci come era andato l’evento Goldozi, ma ognuna di noi sapeva che il rientro a casa era dietro l’angolo. Un rientro a casa che per me è solo un’ora e mezza di macchina per riabbracciare la mia bambina mentre per loro è un’aereo che le porterà in una terra grigia devastata dai bombardamenti.

ricami di Hassina Ghani

“Il giorno prima di partire sono andata dal mio sarto ed era rimasto senza luce, mi ha stirato i vestiti scaldando il ferro con il fuoco”

queste sono le parole di Hassina Ghani.

Mi sono ritrovata quasi nelle sue parole pensando a quando nel 2005 vivevo a Dubai e andavo dal mio sarto indiano a Deira per far sistemare i vestiti per i servizi fotografici. Ricordo il caldo, il puzzo e la fatica nello spiegargli a gesti come volevo le rifiniture. E questo è niente se si pensa di farlo a Kabul, dove possono esplodere bombe da un secondo all’altro! Ed ecco che dentro di me capisco ancor di più il valore estremo di ogni singolo pezzetto di stoffa ricamato che mi è capitato tra le mani in questi giorni.

Zolaykha Sherzad, Zarif Design

Vedere l’amore si può, basta guardare queste donne negli occhi, nei loro gesti, le loro dita che scorrono lievi sui filati ricamati, le loro mani che spostano elegantemente i capelli dal viso, il loro sguardo mentre ti dicono “grazie” mentre le aiuti a vestire una modella. Tutte cose normali per una come me che ha vissuto a Milano e nella moda ci si ritrova da anni, un’occasione unica invece per loro che ogni ricamo ha una storia complicatissima dietro.

Azezaana

Ecco io credo che oggi ci sia proprio bisogno di persone che creano cose meravigliose nonostante siano circondate da un paesaggio devastato dall’odio, questa è vera creatività, questa è vera passione, questo è il vero amore.

Princess Soraya Malek d’Afghanistan

L’eleganza è lo specchio dell’anima. È questo quello che ho imparato in questi giorni.

Grazie a tutte!

Follow us @brandnewpromoter to know more about the Goldozi Project

Instagram @goldoziofficialmilano #culturemeetsfashion

0
No tags 0 Comments 0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.