Essere una mamma stanca…

by

Essere una mamma stanca…

Quante volte nella vita ci è capitato di dire “sono stanca”?! Dopo i compiti per la scuola, dopo una corsa, dopo un esame importante, dopo una gita in montagna, dopo un trasloco… ci sono mille situazioni stancanti che la vita ci propina ma nulla è lontanamente paragonabile alla stanchezza che si prova da quando si diventa mamme. Essere mamma significa essere perennemente stanca. Più o meno dipende dalle giornate, dalle notti, dai periodi, dall’età dei figli, ma sta di fatto che una volta che sei mamma sarai sempre accompagnata da questa fedele amica: la stanchezza.

La stanchezza di una mamma è una stanchezza che non ti lascia mai, ed è una stanchezza che purtroppo nessuno può comprendere, a parte le altre mamme.

Diventare mamma

Il parto è stancante e se pensi dopo di poter riposare anche solo qualche ora ti sbagli di grosso! I figli nascono e dal primo secondo dipendono completamente da te. Ogni singolo respiro, ogni vagito, ogni pipì, dipende da te che sei la sua mamma e devi lavarlo, nutrirlo, accudirlo, consolarlo quando piange e cercare di capire perché lo fa. Il tuo sonno cambia, se prima dormivi anche sotto le bombe, ora che sei mamma alla minima figlia che si muove ti svegli e la prima cosa che fai è mettergli un dito sotto al naso per sentire se respira.

Questo strano esserino così piccolo e così perfetto che ti ritrovi tra le mani lo hai fatto tu e lo ami alla follia e nessuno ti dice prima che arriveranno dei momenti che vorrai scappare sul monte più alto del mondo solo per avere qualche secondo di silenzio, di pace e perché no, di sonno!

Ogni bambino ha le sue caratteristiche ma per quanto possa essere bravo ti risucchierà in un modo o nell’altro tutte le energie.
Quando sei mamma sei felice di andare a lavorare perché sarà più riposante che stare a casa. Incredibile ma vero!

Se nella giovinezza ti vantavi di essere una che faceva le sei del mattino ballando come una matta e il giorno dopo non facevi una piegha, fidati che quando fai le sei perché passi la notte a cercare di capire perché piange il tuo bambino è tutta un altra storia.
Non è solo mancanza di sonno, non è stanchezza fisica, è la peggior specie di stanchezza che ci sia perché è quella psicologica.

E la stanchezza psicologica puoi dormire anche tre giorni che non la mandi via.

Spesso mi sento dire:” come sei magra caspita ma come fai a trovare il tempo di fare sport che lavori e sei mamma?!”

La risposta è molto semplice: io da quando mi alzo a quando spengo la luce non mi siedo mai.
A volte passano le giornate dove il mio unico pasto fugace l’ho consumato in piedi rispondendo alle mail di lavoro, a volte mi ritrovo a mezzogiorno che sono ancora in mutande e devo lavarmi e vestirmi e lei, ovviamente, è perfettamente lavata, vestita e nutrita da ore. Se prima ti lavavi i capelli un giorno si, l’altro pure, fidati che quando diventi mamma possono passare anche 5 giorni senza farti uno shampoo che nemmeno te ne accorgi! Noi mamme stanche al parco o per la strada ci riconosciamo subito perché siamo quelle con i calzini spaiati, il trucco malfatto (o nel mio caso, NON-fatto), abbinamenti bislacchi dell’ultimo minuto. Ma se guardi dentro ai nostri passeggini, trovi bimbi tirati a lucido come fossero appena usciti da una copertina di Vogue Bimbi!

 

La Privacy

Quando diventi mamma perdi totalmente la tua privacy. Andare in bagno da sola sarà solo un vago ricordo e anzi, ti sembrerà strano l’opposto!

La doccia la farai con davanti il tuo bambino e la farai alla velocità della luce (le bollette dell’acqua diventeranno improvvisamente minime)

Io le fasi le ho fatte tutte:

I primi mesi nella culla davanti alla doccia, poi nella sdraietta, poi nel passeggino, ora o la facciamo insieme o la metto a giocare sul tappeto del bagno. Se proprio sono disperata le metto un cartone animato e faccio la doccia “a porte aperte” vi assicuro che sopratutto d’inverno è rigenerante!

 

Mai dire Mai…

Essere mamma significa anche rendersi conto che tutto quello che pensavi prima purtroppo non si avvererà mai. Per quanto tu possa educare i tuoi figli loro sono personcine indipendenti con la loro testa e il loro carattere che quindi, di base, fanno quello che gli pare. Per questo alla fine prima o poi cederai e per avere 10 minuti di silenzio in casa accenderai la TV. La TV, si, anche io faccio parte di quella categoria “ah io ai miei figli non farò MAI vedere la TV..” come no…

…Mai dire MAI…

Essere una mamma stanca è tutto questo, e l’ultima cosa che bisogna dire a una mamma stanca è: “ma se lavori da casa e stai con il tuo bambino come fai ad essere stanca?!”

Buonanotte, Martina.

5
No tags 0 Comments 5

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.