Cenerentola 2.0

by

Vi presento Cenerentola 2.0

Non aspetta nessun Principe azzurro ma si alza al mattino presto, ha mille cose da fare e le storie cerca di dimenticarsele il più in fretta possibile.

 

La priorità di oggi è portare a casa uno stipendio decente per campare e la fata Turchina si è fumata la bacchetta magica.

Ma la domanda sorge spontanea: donne, mi rivolgo a tutte voi accasate e non, come cavolo ci siamo finite in questa situazione?

 

Soprattutto le donne che lavorano mi possono capire, viaggiamo, siamo indipendenti, ci manteniamo da sole spesso e volentieri, mandiamo avanti casa e ufficio in contemporanea eppure alla fine gira che ti rigira siamo sempre noi, sole.

 

Biancaneve

Davvero le scelte che abbiamo sono solo due?

Perché qui o si sbatte la testa contro il muro per cercare di avere una relazione come si deve a tutti i costi oppure ci mettiamo a fare sesso come fanno gli uomini senza coinvolgimenti di alcun tipo, ma davvero bisogna rinunciare all’amore vero?

 

Care tutte, secondo me il Principe c’è ancora, magari si è semplicemente perso in qualche Pub sul naviglio!

 

Ma veniamo a noi, mi piacerebbe elencarvi qualche approccio tipo dei “Principi” che ho incontrato in questi due anni da Cenerentola 2.0:

 

La Sirenetta di Copenhagen (whatsapp dallo scoglio/esterno giorno):

 

“Hey ciao oggi giornata relax mi sono buttato su uno scoglio col cane, ho fatto una passeggiatina e poi sono collassato su uno scoglio li al sole si stava da dio e adesso son qua a casa che mi son messo a strimpellare e mi sento tipo come sul palcoscenico di un concerto rock degli anni ’70 e sto suonando pezzi di Sam Cook e Wilson Picket insomma vinco facile eh mi son anche fatto un fiodena e mo mi son trasformato hai capito? E niente dopo questo pomeriggio da teenager credo che stasera andrò a giocare a risiko a casa di amici e poi che belle cose non smetterò mai ecco perché voglio fare tanti bambini cosí almeno gioco con loro tra una decina d’anni va beh tu che cazzo fai? Quando ci vediamo? Si comunque ci vediamo presto, contaci!”

 

CONTACI.

 

 

I Pequenitos (whatsapp, mattina/esterno giorno):

 

“Ciao, io comunque oggi non sto tanto bene secondo me sto covando qualcosa e ho una mia teoria ed è una teoria inquisitrice ovvero è collegata quando tipo stavo con una pediatra che io ero sempre malato perché lei andava sempre in mezzo ai nani e i nani la riempivano sempre di porcherie batteri batteriami vari e roba del genere poi io tipo ogni tanto limonavamo e poi io tipo ero cotto completo perché cioè lei aveva il suo sistema immunitario sviluppato contro i pequenitos e quindi stavo pensando non è che quindi per caso questa vigliacca è la piccola alma che attraverso te ieri sera mi ha riempito di batterami?!!?!?!?

Sono stravolto ho questo sonno da mezzo malato. Tu che fai?”

 

IO CANCELLO IL TUO NUMERO.

 

Vorrei ma non posso (invito a cena, casa di lui, interno notte/divano):

 

“Senti sai volevo dirti una roba no perché tu mi stai simpatica e mi piaci però sei anche una sincera e io non sono uno che semina cadaveri quindi niente ti volevo dire che io mi frequento con una da un po’ ma ti assicuro che non c’è nulla.”

 

STACCO: vado in bagno, beauty camomilla rosa sulla mensola, spazzolino da denti rosa seguito da pigiama con Orsetti del Cuore e confezioni Nuvenia Pocket Light con Ali.

EMMENOMALE CHE NON C’ERA NULLA!

 

Il Divo (whatsapp, le tre del mattino):

“Hey ciao noi super serata coi Boys da disperati allo speak easy (segue foto)

Coca tagliata con la benzina e cuba ahahah”

 

DELETED.

 

Un week end al mare (whatsapp, 2 ore prima di partire):

 

“Marti è successo un casino quella pazza della mia ex è passata da casa a prendere le sue ultime cose ieri sera mentre ero fuori a cena avevo lasciato dalla porta di casa la borsa con i biglietti e il passaporto e se li è portati via mi sento un mongoloide lei non risponde più al telefono e non so dove vive mi sento un coglione il volo è andato chiamami appena puoi.”

 

AMMAZZATI.

Lo zitello (passeggiando ad una mostra d’arte, interno giorno):

 

“Sai per correttezza volevo dirti che sei una persona fantastica stupenda e meravigliosa però io l’idea che hai un figlio di un altro uomo proprio non riesco a buttarla giù però se vuoi possiamo fare del sano sesso senza sentimento che ne dici? Tu mi piaci, dico davvero e ate ci tengo un sacco.”

 

NO COMMENT.

 

Il Tirchio (ristorante, interno notte):

 

“Ah comunque sono 80 a testa, spero ti sia piaciuto il pesce ci tenevo a portarti qui.”

 

GRAZIE PER L’INVITO O_o

 

 

 

7

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.