#mfw

by

La Milano Fashion Week è finita.
E io pure.
Che cosa significa per una mamma lavorare durante la settimana della moda a Milano?

Significa alzarsi la mattina, almeno un’ora prima del solito, attraversare la città in un traffico mostruoso, per arrivare al primo appuntamento (dopo ovviamente aver lasciato i figli all’asilo, a scuola o con la tata/baby sitter).

Significa mettere in macchina una borsa con almeno due cambi di abito, beauty e scarpe di ricambio (passare da casa a cambiarsi a metà giornata è decisamente da suicidio).

Significa ritrovarsi a caricare il proprio iPhone in qualsiasi luogo che abbia una presa a cui attaccarsi (lo so che esistono le ricariche esterne di riserva ma chi ha tempo di comprarne una e soprattutto chi ci capisce di queste cose? Fate una buona azione per natale regalatemene una ahah).

Rendersi conto alle 6pm che hai mal di pancia e che forse il motivo è che non fai pipì da quando sei uscita di casa (ovviamente mattino presto).

Togliersi le telefonate mentre si è in coda in macchina o in taxi è di default, non farlo sarebbe da stupida!

Spiegare al tassista che le numerose buste firmate non sono shopping tuo personale, che non sei una escort, tantomeno una ricca milanese ma… Fai la “stylist”… La STAILIST… Che? La COSTUMISTA…. Ah adesso ho capito! “Lei fa costumi dabbagno”
Obiettare sarebbe una causa persa, facciamogli credere che sia così..

Mangiare dignitosamente un pasto seduta a tavola ovviamente è pura utopia.

Tornare a casa la sera e salutare i propri figli che già dormono è la normalità.

Svicolare tra la folla in centro rigorosamente a testa bassa per evitare di incontrare qualcuno che possa attaccarti un bottone infinito sulle creepers all’ultima moda o sull’ultimo outfit della Ferragni.

Aprire il frigo di casa a mezzanotte e ascoltare il proprio eco.

Uscire e dimenticarsi a casa gli auricolari e fare le telefonate in vivavoce nei posti più assurdi dove tutti ti sentono parlare del completo color occhio di pernice che devi recuperare in meno di un’ora.

Sbagliare completamente outfit. Se ti vesti da autunno fa un caldo da estate, se ti vesti da estate piovono cani e gatti a catinelle e ti ritrovi a comprare stivali di gomma dal primo cinese che incontri..
“Che meraviglia cara! Gucci?”
“No, Cavalli, ma qualche collezione fa..”
Semplicemente Adoro.

All’inizio della mfw sei perfetta, ceretta, mani, piedi, capello impeccabile… Alla fine della settimana hai lo smalto saltato e un set di borse di Louis Vuitton che regna sovrano sotto ai tuoi occhi… Ti ci vorrà una settimana di estratti e buon sonno per tornare normale (forse).

Oggi è lunedì, la musica è finita e gli amici se ne vanno come canta la Vanoni. Le strade di Milano si rilassano e iniziano a svuotarsi. Gli zombie di 48 kg iniziano a tornare nei loro vari paesi e la città riprende il suo ritmo frenetico di sempre. E tu ti chiedi chi sei e cosa ti aspetti da questa nuova stagione lavorativa che ti aspetta.

Un’altra MFW è passata, un’altra moda è arrivata.

La donna moderna scatena l’animale che ha dentro per andare incontro alla grande città.

cit. Devil Wears Prada

 

follow me on Instagram @mybabyalma

0

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.