Singapore, il carillon dell’Asia.

by mercoledì, 8 agosto, 2018

Singapore, il carillon dell’Asia.

Ho sempre avuto una passione per i carillon. Ne ho posseduto solo uno, era di legno, perfettamente intarsiato. Era un porta gioie nella casa dei miei nonni e ogni volta che entravo nella loro casa, la prima cosa che facevo era correre ad aprilo per ascoltarlo. Amavo ascoltare quella melodia dopo la giornata di scuola mentre aspettavo che il pranzo fosse pronto. Ricordo ancora quei minuti di ascolto ammirando quei fiori amabilmente intarsiati nel legno.

Singapore, il carillon dell'Asia

Ecco Singapore

Ho viaggiato tanto e quella parte di me pensavo fosse lontana. È arrivata Alma e mi sono dovuta fermare. Ma le passioni non svaniscono ed ecco che la vita mi ha fatto una sorpresa e mi ha regalato un meraviglioso motivo per farmi sedere di nuovo su un aereo.

Singapore, ne avevo sentito tanto parlare e la vedevo lontana. Fin dal primo istante mi sono sentita a casa come in nessun’altra città. Nemmeno a Kyoto mi ero sentita così.

Singapore, il carillon dell'Asia2

La prima cosa che mi ha colpito sono stati gli alberi. Queste enormi grandi creature a loro volta ricoperte di piante che padroneggiano la città. Una specie di New York nella giungla, io la descrivo così. A volte mentre cammino mi aspetto che esca Mowgli da qualche cespuglio.

Singapore, il carillon dell'Asia4

Il Carillon dell’Asia

 

Si ma, vi chiederete, dove sta il nesso con il carillon?! Conosco poco la Cina, l’Indonesia, ho amato il Giappone, ma mai come qui mi sono sentita come la bimba di cinque anni che finalmente fa il giro sul cavallino più colorato della giostra. Mai come qui mi sono sentita come quando arrivavo dai nonni e aprivo il mio carillon. Non solo per la bellezza di questo paese ma sopratutto per la sua sicurezza. Perché chi cresce in un paese come il nostro sa cosa significa tornare tardi a casa la sera o camminare nelle zone meno frequentate anche in pieno giorno.

 

Singapore è anche questo, è arrivare qui e uscire di casa senza alcun timore.

Non importa se sia notte o giorno, qui si cammina senza guardarsi le spalle attraversando la giungla di una città che ti apre le porte sulle melodie dell’Asia.

Singapore, il carillon dell'Asia3

 

Qui c’è una vetrina per tutto. Una prima scelta di cibo di qualsiasi paese, dalla cucina italiana a quella Indiana si può trovare il top level di tutto. Le boutique si sprecano in vetrine colorate all’ultima moda, i locali vantano serate con i dj più in voga da tutto il mondo.

Singapore, il carillon dell'Asia7

Dal roof top di Marina Bay si può dominare la sky-line della città ma se ci si volta si può ammirare la vastità del mare che abbraccia Gardens by the Bay.

Singapore, il carillon dell'Asia5

I grattacieli brillano come specchi sotto la luce del sole in Orchard Road, e in 7 minuti a piedi si può arrivare ovunque (quest’ultima affermazione è ironica non sono mai 7 minuti ahah).

Singapore, il carillon dell'Asia6

Non mi sento di scrivere altro perché questa non vuole essere una guida su Singapore ma semplicemente una mia personale condivisione di questa magia che sto vivendo.

 

Follow me on Instagram @mybabyalma

1
No tags 0 Comments 1

No Comments Yet.

What do you think?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *