Quello che resta della nostra estate

by domenica, 24 settembre, 2017

Quello che resta della nostra estate

 

Siamo tornate a casa dopo la nostra prima vacanza a due.

Siamo tornate da sole tre settimane e mi sembra sia passata un’eternità da quei magici momenti sotto l’ombrellone!

Quello che resta della nostra estate-3

Quando siamo partite sapevo che saremo state bene ma avevo un misto di sensazioni di felicità e preoccupazione.

Preoccupazione perché in fondo, tra una cosa e l’altra, non ti conosco ancora a fondo e nonostante sia la tua mamma, sto prendendo sempre di più consapevolezza del fatto che come non conosco bene a fondo me stessa, probabilmente non riuscirò mai a conoscere a fondo anche te. L’essere umano è un’invenzione meravigliosamente complicata e io non posso fare altro che amarti per la piccola personcina che sei e per quello che diventerai crescendo, con il mio aiuto.

Questo viaggio che abbiamo fatto insieme è stato sorprendente. Nella quotidianità non ci si rende conto di certe cose, invece questi giorni in Francia io e te da sole sono stati paradisiaci.

Credo che tutti i genitori dovrebbero provare questa esperienza almeno una volta nella vita.

Viaggiare con un bambino piccolo non è semplice, siamo partite con una macchina stra carica e non vi dico quando arrivavo in spiaggia tra ombrellone, borsa giochi, borsa mare, borsa frigo, e Alma in braccio!!!

Quello che resta della nostra estate-2

 

L’ombrellone non perché io sia tirchia o masochista ma in Costa Azzurra ci sono pochi stabilimenti balneari e le spiaggette più belle sono LIBERE quindi è usanza comune avere l’ombrellone sempre in macchina.

Va beh, ho testato le mie braccia e devo dire che la prova è stata superata ah ah ah!

La parte migliore è se ti scappa da andare in bagno. Trovarne uno vicino è un impresa quasi impossibile quindi devi cercare di prendere le cose più importanti e con nana a seguito andare in bagno.

È un’esperienza “merdavigliosa”.

Ma il top dei top è quando ti cambi il costume da bagno furtivamente e appena ti esce un minimo di seno lei urla in mezzo alla spiaggia:” mamma!!! Ciuccio!!!”

E tu vai nel panico.

Il costume ti cade.

E niente tutta la Francia si gira, e vede le tue tette!

Questi sono piccoli incidenti di percorso che però mi fanno sorridere. Soprattutto in questa domenica che sa già di autunno, di thè e di biscotti e soprattutto di Fluimucil e spremute d’arancia per il tuo nasino che cola per colpa dei primi freddi.

 

Ma è tutto affrontabile al pensiero della nostra estate che se dovessi definirla la definirei: AZZURRA!

Buon inizio anno a tutti!

 

Quello che resta della nostra estate-1

 

Se sei una mamma single clicca qui per iscriverti al GRUPPO CHIUSO

0
No tags 0 Comments 0

No Comments Yet.

What do you think?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *