Finisce il Salone del Mobile a Milano

by lunedì, 23 aprile, 2018

Finisce il Salone del Mobile a Milano

 

Milano si prende un attimo di pausa dai due più importanti eventi dell’anno: il Salone del Mobile e Fuori Salone che quest’anno ha decisamente moltiplicato i numeri.

Stimati oltre 300 mila ingressi per visitare lo spazio espositivo di Rho Fiera spalmato in 200 mila metri quadrati.

 

Il Salone del Mobile 2108

Salone del Mobile-Poliform

Poliform

Da segnalare lo stand di Poliform che consacra il brand con una doppia esposizione: al padiglione 5 con le collezioni giorno/notte e al 9 con le cucine al debutto ufficiale. Una conferma per ciò che riguarda il design italiano nel mondo, linee rinnovate nel dettaglio e soluzioni progettuali ricche di dettagli tecnici in puro stile Poliform.

Salone del Mobile-Minotti

Minotti

Interessanti le soluzioni proposte da Minotti che reinventa il camino e le sedute degli anni cinquanta.

Salone del Mobile-Etro

Etro

Suggestiva la proposta di Etro con la sua prima collezione di arredo che veste il living con il suo inconfondibile stile. Il Salone Internazionale del Mobile si arricchisce del Salone Internazionale del Complemento d’arredo suddiviso nelle tre sezioni di Classico, Tradizionale e Futuro. Il 2018 è l’anno delle Biennali EuroCucina FTK (Tecnology For The Kitchen) e Salone Internazionale del bagno che si svolgono negli anni pari, negli anni dispari è possibile visitare Euroluce e Workplace 3.0

Il Fuori salone 2018

Salone del Mobile-Brera

Brera Design District

Altrettanto ricco il parterre di Brera Design District, protagonista assoluto e cuore pulsante del Fuorisalone. Suggestiva la Air Invention di Panasonic all’interno dell’Accademia di Brera. Una bolla bianca del diametro di 20 metri a forma di goccia d’acqua dove lo spettatore vive un’esperienza multi sensoriale con proiezioni in 4k.

 

Il sole artificiale di Francesco Librizzi che crea una sorta di cortile pedonale e trasforma incroci di strade in semi piazze.

 

Favolosa l’installazione de I Guzzini a promozione del nuovo spazio di via Brera n. 5 e imperdibile l’Orto botanico dove Eni e Hive presentano un’immaginaria smart city popolata da 700 casette luminose. Ma anche le montagne svizzere realizzate col materiale eco-compatibile di Michela Muntean a firma del progetto di Fabio Rotella in Piazza XXV Aprile e la quercia della product designer Elena Salmistrato che trasforma al femminile la campagna “Don’t call Me”. Mentre ispirato allo storico cinema Corallo è il tram 1928 progettato da Cristina Celestino che per l’occasione si trasforma in un accogliente salotto vintage.

Salone del Mobile-fuorisalone

Format di questa edizione il tema “Be Human” ovvero progettare con empatia, premio Lezioni Design assegnato a Costance Gennari, progetto che mette in relazione il design con le esigenze dettate dagli stili di vita delle famiglie contemporanee.

 

Tra le numerosissime installazioni, mostre, workshop della settimana la visita alla Fabbrica del Vapore ci ha fatto scoprire il percorso Sharing Design che, dal sesto anno consecutivo, promuove la cultura della auto produzione grazie alle opportunità offerte dalla rete. Nasce così una comunità di designer indipendenti che fa della “condivisione e dell’inclusione” il proprio percorso professionale. In un settore come quello del design sempre più selettivo ed elitario gli Independent Makers (questo il loro nome) creano interconnessione tra persone e oggetti creando nuove relazioni tra diversi ambiti del design che generalmente non dialogano tra loro. Delicate e raffinatissime le creazioni di Luciana Menegazzi con le sue lampade e complementi d’arredo realizzate in Paper Clay tecnica ottenuta dalla lavorazione di argilla, carta riciclata e cellulosa con la quale si è aggiudicata il premio “Best of Houzz Design” rilasciato dalla piattaforma online che l’ha scelta tra oltre 1 milione di opere di professionisti del settore.

 

 

Sara Forte

 

Follow me on Instagram @saraforteartista

2
No tags 0 Comments 2

No Comments Yet.

What do you think?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *