Eromania è la nuova droga del nostro secolo…

by sabato, 20 gennaio, 2018

Eromania è la nuova droga del nostro secolo…

 

Si fuma? Si fa in vena? Si inala? Si sniffa?

La risposta è No.

E come si prende? Dove la si trova e soprattutto: quanto costa?

 

Trovarla è difficile e costa molto cara perché come tutte le droghe costa vara forse è la più cara di tutte perchè consuma l’essere umano lentamente giorno per giorno portandogli via la cosa più preziosa che abbiamo, il tempo.

Si avete capito bene. È una droga che ruba il tempo. Perché?

 

Perché chi soffre di Eromania soffre di Amore.

 

Vi siete resi conto di quante persone si innamorano di un amore impossibile, irrisolto, malsano, inarrivabile, un amore da cui sembra non potersi più liberare. Non si pensa ad altro. Non si riesce a farsi una ragione della sua fine. Non si riesce a voltare pagina. Non si vede via di uscita. La propria vita sembra davvero senza speranza se non c’è quell’amore.

Persone che che fanno le peggio cose. Picchiano. Lasciano le proprie donne per altre. Abbandonano i propri figli. Persone che dicono e fanno cose che nemmeno nei peggiori incubi si può immaginare. Eppure chi soffre di Eromania resta lì ad aspettare. Ad aspettare che questo “amore” ritorni, rinsavisca.

Ma come è possibile? Come è possibile tutto questo?

È possibile perché siamo la generazione del tutto e subito. Siamo la generazione del si dove un no non viene accettato. Non c’è la minima contemplazione del lutto. Voglio te e tu devi stare con me.

E non c’è soluzione se non quella di capire con le proprie risorse che la vita è fatta anche di no. La vita è anche sbagliare. La vita è anche accettare che chi amiamo decida un giorno di prendere un altra strada e a volte magari è meglio così anche per noi. Chi vuole stare con noi resta. Senza fare male.

Perché amare è anche essere in grado di saper restare accettando l’altro per come è. E chi se ne va non lo fa per amore.

Uccidersi giorno per giorno aspettando ho non ci vuole non è una prova d’amore ma è essere dipendenti da un qualcosa che fa solo male. Come disintossicarsi? Non ci sono cure non ci sono consigli non c’è liberazione. C’è solo la consapevolezza di essere in grado di alzarsi di nuovo in piedi e guardare avanti, al proprio futuro.

Perché si può camminare bene anche da soli. 

2
No tags 0 Comments 2

No Comments Yet.

What do you think?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *