About Me

Ciao, sono Martina

Sono sempre stata la più alta della classe, spilungona e secca,
quattrocchi, timida e introversa.

MyBabyAlma è un loveblog che racconta storie di mamme, di bambini e di moda
attraverso la mia visione di mamma single e di fashion stylist.

Ho scoperto me stessa a diciotto anni durante un corso di recitazione
che mi ha aiutato a scoprire la mia personalità.
Ho sempre avuto una forte passione per la moda che è diventata un lavoro
e mi ha portata a viaggiare per molti anni.
Milano, Barcellona, Vancouver, Dubai, valigie ne ho fatte tante
ma l’aria di mare genovese è rimasta sempre nel mio cuore.

Ho trovato l’amore della mia vita a trentadue anni:

Mia figlia,

Alma.

 

ESSERE MAMMA PER ME…

Non sono brava a scrivere e non so se questo progetto funzionerà ma ho deciso di intraprendere questo cammino perché essere mamma oggi (e non solo) non è un impresa semplice. Si pensa che nel 2015 ci siano tanti mezzi, tante invenzioni, numerose evoluzioni… Ma essere mamma credo che sia sempre uguale fin dai tempi dei tempi.
Il miracolo che accade nel grembo di ognuna di noi è rimasto inspiegabile e un dono indefinibile.

I dubbi, le paure e le domande che si hanno i primi mesi: Andrà tutto bene? Sarà sano/a? Come andrà il parto? Mille altri ancora sono i quesiti che ci accomunano tutte! Ma una cosa ci accomuna più di ogni altra: essere mamma è un’emozione che solo chi è mamma può comprendere, è l’unico amore vero nella vita di una donna, puro e incondizionato. Per quanto ci possano essere persone che ci aiutano, mariti, tate, nonni, amici… Siamo noi mamme ad essere sempre in prima linea!

Giorno dopo giorno costruiamo un legame dalla forza indistruttibile con i nostri cuccioli. Arriverà un giorno in cui i nostri bambini ci chiederanno da dove vengono, vorranno sapere la loro storia, la nostra storia, e noi gli racconteremo di come eravamo “vuote” prima di loro e di come il loro arrivo abbia apparentemente stravolto ogni nostra sicurezza facendoci crescere tanto. Gli racconteremo di quanto era bello sentirli scalciare nella pancia ma anche della fatica di fare le scale con il pancione, della gioia dei primi sorrisi e della stanchezza nelle notti insonni. Gli racconteremo dell’amore che ci ha fatto superare mille ostacoli senza sentirne la fatica, dei sacrifici, dei sorrisi e di quella magica sensazione di vedere per la prima volta quel visino tanto immaginato in quei nove mesi.

Visino che tutte noi ci immaginiamo in “quel modo” e invece in un attimo ci ritroviamo di fronte a una personcina sconosciuta tutta da scoprire, ed è in quel momento che capiamo la grande opera che abbiamo fatto. Si prende coscienza del fatto che quella creatura meravigliosa non è più “tua” ma è come se avessi lanciato una freccia nel mondo, potrai accompagnarla verso la giusta direzione ma starà a lei scegliere la destinazione che più le piacerà.

Ed è questo forse il compito più difficile di ogni mamma, esserci ma non esserci.

Vorrei che il progetto “MyBabyAlma ” fosse di supporto a tutte quelle donne che si trovano ogni giorno a lottare per il diritto di essere mamma e per il diritto alla vita del proprio bambino.